BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ALLARME MALTEMPO/ Forti temporali in Liguria e Piemonte, la nuova allerta meteo della Protezione Civile (oggi 27 novembre 2014)

Ancora maltempo in Liguria. Chiavari è stata invasa da mezzo metro d’acqua. L’intasamento dei tombini con detriti e fango ha provocato allagamenti nel centro storico creando disagi

foto: Infophotofoto: Infophoto

Dopo l'avviso dell'Arpal (l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure), anche la Protezione Civile nazionale ha emesso poco fa una allerta meteo a causa di "una nuova estesa perturbazione situata tra l’oceano Atlantico e la penisola iberica" che determinerà nelle prossime ore una fase di maltempo sulle nostre regioni nord-occidentali, soprattutto Liguria e Piemonte, anche con temporali di forte intensità. In particolare, l'avviso prevede dalla sera di oggi, giovedì 27 novembre, "precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su Liguria e Piemonte". I fenomeni "saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sono previsti, inoltre, venti forti da sud-est, con raffiche di burrasca o burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione alla Sicilia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte". E' quindi stata valutata per oggi e domani "criticità rossa" per rischio idrogeologico localizzato sui settori centrali e di levante della Liguria, e "arancione" per l'entroterra ligure di ponente. Per la giornata di domani, fa sapere ancora la Protezione Civile, "la criticità valutata è arancione anche sul basso Piemonte, e gialla sul Ponente ligure, sulla Valle del Tanaro in Piemonte, settori occidentali della Lombardia, della Toscana e dell'Umbria, nonché sul Friuli Venezia Giulia, gran parte della Sardegna e sui settori ionici".

Maltempo nel Lazio. Una bomba d’acqua ha colpito Santa Marinella. La protezione civile ha comunicato che in un’ora si sono riversati 50 mm di acqua. Sul posto sono al lavoro quindici squadre con 60 operatori. Treni fermi sulla Roma-Civitavecchia. Allagamenti anche a Santa Severa e Civitavecchia. I residenti sono saliti sui tetti, tante infatti le persone in difficoltà che si trovavano nei piani terra e seminterrati che hanno chiamato i vigili del fuoco. Quattro le squadre sul posto: in arrivo anfibi e mezzi nautici. Richiesto anche l’intervento di un elicottero. Disagi si sono verificati anche sulla Roma – Civitavecchia a causa di smottamenti tanto che la stradale ha effettuato un restringimento di carreggiata tra Civitavecchia Sud e Santa Severa in direzione di Roma. Per i disagi sulla ferrovia Roma- Civitavecchia i tecnici sono al lavoro, nel frattempo è stato attivato un servizio con autobus. Sono previste precipitazioni moderate.

A causa delle condizioni meteo, la Protezione Civile della Regione Liguria ha emanato lo stato di Allerta 2 (criticità elevata) a partire dalle 21 di questa sera, giovedì 27 novembre, fino alle 18 di domani venerdì 28 novembre. L'avviso riguarda in particolare i bacini marittimi di Centro e di levante ( da Noli a Sarzana) e i bacini padani di levante (Val Trebbia, Scrivia e Aveto), mentre è stata decisa l'allerta 1 per i bacini padani di ponente (Val Bormida e Valle Stura). Infine da Noli a Ventimiglia criticità ordinaria. Non ci sono ancora comunicazioni ufficiali, ma con lo scattare dell'allerta 2 dovrebbero rimanere chiuse le scuole di ogni ordine e grado, come anche i parchi pubblici e gli impianti sportivi comunali.

Ancora maltempo in Liguria. Chiavari è stata invasa da mezzo metro d’acqua. L’intasamento dei tombini con detriti e fango ha provocato allagamenti nel centro storico creando disagi ai commercianti. È stato danneggiato, oltre le attività commerciali,  il centro di solidarietà parrocchiale. Il quartiere più colpito è stato quello di Rupinaro. L’Arpal, l’Agenzia ligure per la protezione dell’ambiente, ha diffuso un avviso per possibili temporali in tutta la regione. Sono previste per oggi, di mattina e nel pomeriggio, forti temporali e piogge diffuse, nel centro e nel levante della Liguria. Non va meglio la situazione nel napoletano. La pioggia ha mandato in tilt i collegamenti stradali tra Pozzuoli e gli altri centri flegrei. La polizia locale è intervenuta chiudendo la galleria del Campiglione che collega Pozzuoli con Monteruscello e Quarto a causa degli allagamenti del manto stradale, evitando così il peggio. A Pozzuoli si è allagato il centro storico, disagi soprattutto nelle vie Napoli, Miliscola, Marconi e alle Rampe Raffaello Causa vicino al rione Terra e nelle periferie di Licola e Toiano. Ci sono stati riversamenti di fango e melma dalle colline di Cigliano e monte Barbaro. Anche a Bacoli ci sono stati allagamenti, nelle aree del Fusaro e di Cuma. Situazione difficile anche a Quarto, dove è tracimata la vasca di raccolta acque di via Cuccaro. «Il maltempo ha messo subito in ginocchio il territorio di Napoli e provincia, in particolare i Campi Flegrei. A Piazza Bagnoli - denunciano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi ed il capogruppo al consiglio comunale di Pozzuoli Paolo Tozzi - dopo 15 minuti di pioggia intensa i tombini sono saltati e la piazza si è allagata». Nella giornata di oggi sono previste piogge da Nordovest al Sud. Locali acquazzoni sono previsti verso i litorali toscani, in particolare sul nord della regione, mentre nelle altre regioni d’Italia sono previste ampie schiarite. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.