BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BRITTANY MAYNARD/ Il sondaggio: un ragazzo su cinque farebbe come lei

Pubblicazione:

foto: Infophoto  foto: Infophoto

Brittany aveva un tumore al cervello e la sua scelta di andarsene con il suicidio assistito ha diviso l’opinione pubblica. Una decisione che ha aperto tanti interrogativi e che ha scosso le coscienze. Il portale "Skuola.net" ha intervistato 2.500 ragazzi sull’argomento. Ben 2 giovani su 3 sono pro eutanasia, ma rimane il fatto che molti di loro non sono informati a riguardo: 7 su dieci non ne hanno parlato mai a scuola. Poi ci sono i contrari: 1 su 3 ha dichiarato che lotterebbe sino alla fine. Vediamo cosa è emerso dal sondaggio. Uno su 5 ha dichiarato che nelle condizioni di Brittany avrebbe fatto la stessa scelta, quindi morire piuttosto che affrontare la malattia. Uno su tre ha affermato che nella vita bisogna combattere sino alla fine. Il 50 per cento ha ammesso di sapere come potrebbe reagire. Sul tema dell’eutanasia i ragazzi si dividono: il 63 per cento è favorevole, 2 su 3 lascerebbe scegliere al paziente. Di questi il 40 per cento ha ammesso che la permetterebbe solo in casi particolari. Poi ci sono i contrari che ammontano al 37 per cento. Il 54 per cento ha detto di non conoscere la notizia, solo 1 su 4 l’ha approfondita. In più il 70 per cento dei ragazzi intervistati ha ammesso di non aver mai parlato a scuola di eutanasia. La conseguenza è che c’è una scarsa informazione e i ragazzi non sanno molto sull’argomento, cosa che gli impedisce di farsene un’idea precisa. (Serena Marotta)



© Riproduzione Riservata.