BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO CUCCHI/ Se la burocrazia uccide più della cattiva giustizia

Pubblicazione:

Stefano Cucchi (Infophoto)  Stefano Cucchi (Infophoto)

Non bastano risarcimenti economici, non bastano generici compianti e  rassicurazioni per tacitare le voci scomode dei suoi cari. Ora, vorremmo che i magistrati impotenti a stabilire il calvario di quel ragazzo, si levassero il manto della giustizia e alzassero bandiera bianca, cambiando mestiere. Che la smettessero di arroccarsi a difesa della categoria, ultima casta di intoccabili, millantando sacrileghi attacchi al diritto se gli si alza il dito in faccia, come Ilaria Cucchi. Qui non avete l'alibi della politica. Non era manco di destra, Stefano Cucchi. 

Dopo di che la giustizia degli uomini non sarà mai giusta. Non lo è per chi marcisce in carcere, anche se ha cambiato vita e può dar lezione di morale a chi è fuori. Non lo è per chi  attende una condanna, che non sia mai vendetta, per il suo bene! Il giusto soffre. E il giusto dei giusti accoglie le sue sofferenze, crede chi riesce a scorgere Dio nel volto tumefatto di Cristo. E' un volto buono, che guarda anche chi non crede in lui, e dà pace, e consolazione. L'alternativa è la rassegnazione, o la rabbia corrosiva, perenne.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
05/11/2014 - La pace sia con Cucchi (claudia mazzola)

Monica grazie, che articolo commovente e misericordioso. Grazie di cuore!