BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

COLLETTA ALIMENTARE +2%/ Giussani: un legame inaspettato tra chi dona e chi riceve

Un momento della Colletta Un momento della Colletta

In molti, fermati dai volontari, hanno risposto: “Semmai avrei bisogno di ricevere io un aiuto alimentare anziché comprare cibo per voi”. Quelle stesse persone poi magari ci ripensano, perché hanno ascoltato le parole del volontario, e arrivano con un sacchetto per la Colletta. Oppure qualcuno che dice: “Io oggi compro per voi perché tutto l’anno voi mi fornite gli alimenti attraverso le strutture di carità”. Questo legame tra chi dona e chi riceve è veramente significativo.

 

I volontari aumentano o diminuiscono?

Ogni anno i volontari aumentano, magari dopo avere ricevuto l’invito di un amico. Vengono quindi senza particolari attese, e poi scoprono un mondo che neanche immaginavano. Come quello che ti dice: “All’inizio avevo quasi paura di chiedere alle persone di donare, e poi ho capito che c’era un enorme spazio di dialogo e che mi viene voglia di dire che cosa siamo li a fare”.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.