BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

GILBERTA PALLESCHI/ Uccisa da un uomo con il suo stesso cognome, già colpevole di violenze sessuali

Numerose le indiscrezioni rivelate dal programma televisivo Chi l'ha visto sul caso della professoressa uccisa nel frosinate. L'assassino sarebbe già colpevole di reati sessuali

Immagine di archivioImmagine di archivio

Secondo indiscrezioni rese note ieri sera durante il programma televisivo Chi l'ha visto, il muratore reo confesso di aver ucciso Gilberta Palleschi porterebbe lo stesso cognome della donna. E' il primo indizio sulla sua identità, e l'uomo sarebbe anche già stato in carcere in passato sempre per violenza sessuale. Sono particolari inquietanti, tanto che la sorella di Gilberta, sempre durante la trasmissione Chi l'ha visto, ha chiesto esplicitamente che l'uomo adesso possa non tornare più in libertà perché si renderebbe ancora colpevole di tali reati. Il muratore avrebbe visto la professoressa mentre faceva jogging per puro caso mentre era a bordo della sua auto, facendo scattare l'istinto di volerla stuprare. 

© Riproduzione Riservata.