BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BIMBO UCCISO A BORDIGHERA/ Natalia, per "rifiorire" ci vuole l'amore di Coletta

Infophoto Infophoto

Sono parole tratte dal testo della "copertina" del Tg2-Rai delle 20.30 del 18 novembre 2003 scritto da don Luigi Giussani per i funerali delle vittime di Nassiriya. La signora Coletta in quella strage aveva perso il marito, carabiniere: la sera stessa in tv leggeva il Vangelo: «Amate i vostri nemici…». Una fede che colpì tutti, e in particolare don Giussani. "La sua parola più importante per me — confidò Coletta in un'intervista raccolta da Alessandro Banfi — è stata: rifiorita. Quando ha detto: «La testimonianza di Dante Alighieri è rifiorita nel dolore della signora Coletta». In quel «rifiorita» c'è il senso della vita che ricomincia e che anzi diventa un di più. Nel dolore, nella morte, nella mancanza (che ahimè ci sono eccome), quello che conta è un rifiorire. Da quel dolore estremo, da quel seme, sono nati dei fiori, dei frutti. Un bene ancora più grande. L'intuizione di don Giussani davvero mi ha accompagnato sempre".

© Riproduzione Riservata.