BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MALASANITA'/ Muore durante l'operazione, la operano di nuovo dopo il decesso

Secondo le accuse che vedono indagati cinque medici, una donna uccisa per errore durante un intervento chirurgico sarebbe stata operata dopo la morte per nascondere l'errore stesso

Immagine di archivio Immagine di archivio

Un caso estremo di malasanità, se dovesse venir confermato. Al momento sono indagati cinque medici dell'ospedale Sant'Anna di Boscotrecase vincono a Napoli. Nel marzo del 2013, una giovane di 25 anni, Tommasina De Laurentiis, muore sotto ai ferri durante una operazione di laparoscopia per la rimozione della colecisti. Durante l'operazione infatti qualcosa va male, un errore e la giovane mamma di un bambino che oggi ha 5 anni, muore. L'autopsia ha quindi rivelato, ma ancora non si è grado di stabilire se prima o dopo il decesso, che i medici hanno operato una sutura dei vasi sanguigni, quelli che per errore avevano tagliato provocando la morte, per nascondere l'errore. 

© Riproduzione Riservata.