BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

POZZUOLI/ Le negano l'ingresso al pronto soccorso, muore di infarto poco dopo

Una giovane immigrata è morta d’infarto, dopo aver cercato invano le cure al pronto soccorso, dove sarebbe stata cacciata dai vigilantes. La donna era originaria dello Zimbawe

foto: Infophoto foto: Infophoto

Ha cercato invano le cure al pronto soccorso, ma è stata cacciata dai vigilantes ed è morta d’infarto poche ore dopo. La vittima, una giovane donna originaria dello Zimbawe e residente a Castel Volturno, si è sentita male ed è andata all’ospedale Santa Maria delle Grazie cinque ore prima del decesso, avvenuto poi all’ospedale San Paolo di Pozzuoli. Ma nel primo nosocomio le guardie giurate l’avrebbero cacciata. Si tratta di una versione fornita da amici e parenti che è ancora da confermare. Dopo la denuncia alla Procura, i carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica della trentenne ed è stata disposta l’autopsia. Secondo il racconto dei familiari della giovane, dopo essere stata cacciata dal Santa Maria delle Grazie, la ragazza è tornata a casa in pessime condizioni: poi, dopo circa due ore, la corsa al San Paolo, ma i tentativi dei sanitari di salvarla sono stati inutili. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.