BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ANIMALI/ Sempre più richieste di eutanasia, la protesta del veterinario

Sarebbero sempre di più i proprietari di animali domestici che chiedono l'eutanasia perché stanchi di averli in casa. Un veterinario di Milano ha rilasciato una lettera aperta

Immagine di archivioImmagine di archivio

Ha usato un modo esplicito senza dubbio, ma ha espresso un malessere che evidentemente è diventato insostenibile. Un veterinario di Milano, Alessio Giordana, ha affisso nel suo studio un cartello in cui avverte i clienti di "aver rotto i c…" a chiedere l'eutanasia dei propri animali senza alcun motivo: un animale, dice, non è una proprietà privata, ma una creatura vivente. Secondo il veterinario infatti sempre più persone si rivolgono a lui per chiedere di uccidere il proprio cane o gatto perché si sono stufati di averlo in casa. Giordana avverte i suoi clienti: solo io, il medico curante, posso decidere se un animale deve morire o no, per cui smettetela di rompere i c… In una intervista a Tgcom, ha spiegato: "Prendono il cane o il gatto e poi si accorgono che non è una passeggiata o tutto zucchero, mantenerlo e accudirlo può essere una gran rottura di scatole. E allora se ne vogliono liberare, magari perché morde le gambe del tavolo, perché graffia il parquet, perché non sanno dove tenerlo nei week end". Aggiungendo: è ormai troppa l'idiozia che ci circonda.

© Riproduzione Riservata.