BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

TRAGEDIA FAMIGLIARE/ Verona: martellate a moglie e figli, poi si uccide

Un uomo, un romeno di 37 anni, ha prima cercato di uccidere la moglie e i due figli, poi si è tolto la vita. Il resto della famiglia è adesso ricoverato in gravi condizioni

Immagine di archivioImmagine di archivio

Un romeno di 37 anni, Ionel Gica Shipor, residente in provincia di Verona a Isola della Scala, ha cercato di massacrare la sua famiglia. Con un martello aveva colpito la moglie e i due figli, di 9 e 16 anni, ferendoli gravemente. Poi si è chiuso in una stanza e si è tagliato le vene, morendo. A trovare la scena della tragedia un vicino che aveva suonato senza ottenere risposta alla porta della famiglia. Quando poi è riuscito a entrare ha trovato il figlio più grande che perdeva sangue dalla testa. Quindi la madre e l'altro figlio senza sensi e infine l'uomo ormai morto. Ha chiamato i soccorsi, il figlio più piccolo è adesso quello in condizioni più gravi tanto che durante il trasporto in ospedale ha avuto un infarto. Anche la madre è in gravi condizioni. Non si conoscono i motivi dello scatto di follia, il padre di famiglia dopo essere rimasto alcuni mesi disoccupato aveva di recente trovato un nuovo lavoro. 

© Riproduzione Riservata.