BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

UNO BIANCA/ Fabio Savi, confermata la condanna all'ergastolo

La Corte di appello ha respinto la richeista di Fabio Savi unodei capi della banda della Uno bianca di riduzione di pena a trenta anni confermando invece l'ergastolo

Immagine di archivioImmagine di archivio

Respinta dalla Corte di Assise la richiesta di Fabio Savi: rimane la condanna all'ergastolo. Savi, uno dei capi della banda cosiddetta della Uno bianca chiedeva la riduzione a trenta anni di reclusione. La richiesta si fondava sul diritto di chiedere a posteriori il rito abbreviato rifacendosi ad alcune sentenze della Corte costituzionale e in particolare a quella della Corte europea nel caso "Scoppola". I giudici hanno determinato che la richiesta, pur essendo ammissibile, manca dei "presupposti operativi relativi al principio della retroattività e della ultrattività 'in mitius'''. Rosanna Zecchi presidente dell'associazione dei familiari vittime della banda della Uno bianca ha commentato: "avevamo paura che questi assassini uscissero di galera".

© Riproduzione Riservata.