BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

EUTANASIA BAMBINI/ Uccisi per "ragioni" di finanza pubblica in un Belgio senza Dio

InfophotoInfophoto

Un argomento frequente dei sostenitori dell’eutanasia è che si tratta di una decisione del tutto personale: la legge non obbliga nessuno a ricorrervi. Ma il documento sottolinea giustamente che questa pretesa decisione individuale esercita, soprattutto qualora diventi un comportamento diffuso, una pressione terribile sulla libertà degli assistiti, così come su quella delle istituzioni che si oppongono all’eutanasia e su tutte le persone più deboli.

Nell’esperienza del movimento di Comunione e Liberazione, don Luigi Giussani ci ha insegnato che il fondamento di ogni argomento contro tutte le forme di eutanasia è la dignità assoluta di ogni persona, che le viene dalla sua dipendenza diretta da Colui che dà l’esistenza e la dà a ogni cosa: Dio. Se si è incontrato uno sguardo d’amore sulla nostra persona che ci permette di cominciare a vivere e di sperimentare questa dipendenza fondamentale da cui siamo costituiti, diviene possibile affrontare in modo pieno la malattia e la morte. Vi sono molti testimoni di questo modo di vivere, che non è una questione di capacità umane, ma di abbandono a Dio.

 

(Klaartje Roegiers)

© Riproduzione Riservata.