BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MANNHEIMER/ Inchiesta chiusa: fatture false per 30 milioni di euro

Pubblicazione:venerdì 21 febbraio 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

E' stata chiusa l'indagine sul caso della presunta evasione fiscale da parte dell'azienda del sondaggista Renato Mannheimer. Si tratterebbe di una evasione pari a 10 milioni di euro ideata, secondo l'accusa, insieme al consulente Francesco Merlo e altre persone. Mannheimer in particolare, dice il pm, sarebbe stato l'ideatore della frode e beneficiario della stessa e il gestore di tutto l'atto criminoso. Si denuncia poi l'emissione di fatture false per un valore di 30 milioni di euro. Con la comunicazione della chiusura delle indagini, secondo la norma, viene inviata la richiesta di rinvio a giudizio. Mannehimer, un paio di mesi fa, aveva espresso pentimento per "essersi lasciato coinvolgere in atti di particolare gravità". Aveva quindi aggiunto di essere pronto a fare il possibile per restituire al fisco quanto dovuto. Il caso era stato aperto da una ispezione anti riciclaggio nei confronti del consulente Merlo: l'uomo, fiduciario di Mannheimer, aveva creato un giro di fatturazione falsa con conti correnti in banche di Svizzera, Lussemburgo e Antigua. 



© Riproduzione Riservata.