BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PIAZZA DELLA LOGGIA/ Strage di Brescia, la sentenza della Cassazione: processo da rifare

Chiesto l'annullamento delle assoluzioni relative agli accusati per la strage di Piazza Della Loggia a Brescia nel 1974. Stasera la sentenza della Cassazione, chiesto un nuovo processo

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

La cassazione ha accolto le richeiste dell'accusa che voleva venisse rifatto il processo relativo agli accusati della strage di Brescia del 28 maggio 1974. Il procuratore generale aveva infatti cheisto un nuovo processo per i due imputati assolti due anni fa dalla Corte di Assise, e cioè Carlo Maria Maggi e Maurizio Tremonte. I due erano leader di Ordine Nuovo, organizzazione di estrema destra: secondo l'accusa il primo sarebbe ideatore e mandante della strage mentre Tremonte era considerato vicino ai servizi segreti. C'è poi un terzo uomo, Delfo Zorzi, che attualmente vive in Giappone, sul cui capo ci sono accuse meno pesanti, è stato invece assolto definitivamente. Il pg di Cassazione Vito D'Ambrosio ha chiesto che vengano annullate le assoluzioni nei loro confronti e che si apra un nuovo dibattimento. Adesos si dovrà celebrare un nuovo processo.

© Riproduzione Riservata.