BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STATO VEGETATIVO/ De Nigris: serve un nuovo caso Englaro per parlarne?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Perché parliamo di migliaia di persone che vivono spesso in solitudine, che non sono curate in maniera omogenea in tutta l’area geografica del paese, che spesso vengono considerate di serie B soltanto perché non si capisce la natura di quella vita differente, di quella relazione ricca e particolare con il proprio caro che ne diventa il caregiver di riferimento. Ed il senso di colpa diventa qui la colpa di chi ha quella condizione, e di chi la subisce e non è valorizzato per il lavoro che  svolge (il caregiver diventa questo, generalmente senza prepensionamenti né permessi lavorativi). Ed invece quella vita, quel contesto sociale di riferimento ha bisogno di servizi, di strutture per la cronicità, per il miglioramento ed il benessere e la qualità di quel nucleo familiare.

Ci vorrebbero maggiori fondi per la ricerca che dovrebbero essere stanziati senza ricatti o manifestazioni pubbliche ma solo per il senso di progettualità, equità e giustizia rispetto ad una necessità emergente.

L’appello è a tutta la classe politica: a Matteo Renzi, Silvio Berlusconi, Angelino Alfano, Beppe Grillo e tutti gli altri. Siate rappresentativi di persone che non possono esprimersi, ma hanno bisogno che il loro silenzio sia interpretato e tradotto in azioni. Guardate che anche il silenzio può dar fastidio, essere assordante e diventare a volte insopportabile.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.