BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ABORTO NEL BAGNO/ La Asl smentisce la denuncia: con la donna due medici non obiettori

La Asl di Roma B smentisce le accuse della donna che aveva denunciato di essere stata lasciata sola ad abortire: con lei ci sarebbero stati due medici non obiettori

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Era stata la notizia del giorno, riportata da tutti i media e tutti i social network, con sdegno e forti accuse. Una donna aveva denunciato di essere stata lasciata da sola ad abortire all'ospedale Sandro Pertini di Roma perché i medici presenti erano tutti obiettori di coscienza e dunque si sarebbero rifiutati di aiutarla nell'interruzione di gravidanza. Quindi, sempre secondo la denuncia, la donna da sola avrebbe abortito in bagno. Arriva oggi la smentita della Asl di Roma B che dice che la donna era invece seguita da due medici non obiettori e che l'aborto sarebbe avvenuto nella stanza di degenza, dunque non in situazione di abbandono. 

© Riproduzione Riservata.