BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LUCIA ZINGARIELLO/ Video, l'ex segretaria di De Fanis: nessun contratto sessuale, era solo un gioco

Pubblicazione:

Lucia Zingariello a Otto e Mezzo  Lucia Zingariello a Otto e Mezzo

Dopo essere stata accusata di aver garantito prestazioni sessuali all’assessore abruzzese Luigi De Fanis in cambio di un posto di lavoro e uno stipendio da tremila euro, Lucia Zingariello è stata ospite di Lilli Gruber a “Otto e mezzo” per respingere ogni accusa. L’ex segretaria di De Fanis ha voluto innanzitutto chiarire che non c’è mai stato alcun contratto e che quello che gli agenti hanno trovato ridotto in piccoli pezzi in un cestino dell’assessore sarebbe in realtà un falso. “Almeno tre ne ho visti pubblicati, uno con il mio nome, uno senza e uno colorato. Qualcosa non funziona”. L’unica certezza sarebbe un post-it, un foglietto giallo con cui De Fanis avrebbe fatto delle avances alla segretaria, ma si trattava di “un gioco, non credo si possa chiamare contratto – ha detto in trasmissione Zingariello - Sì, l’assessore si era invaghito, aveva manifestato una particolare propensione nei miei confronti, forse perché stavo per andare via. Ma quel contratto non l’ho mai visto, non ne ho contezza, sto cercando, con il mio avvocato, di capire”. La donna ha quindi raccontato il giorno dell’arresto: “Alle 5.40 del mattino sono venuti in sette a casa mia, cinque maschi e due donne. Se avessi ucciso dieci bambini sarei stata trattata con più riguardo. Solo a mezzogiorno sono riuscita a contattare il mio avvocato”. Adesso l'ex segretaria spera solamente che la sua vita "possa tornare presto alla normalità".



© Riproduzione Riservata.