BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BILL GATES/ Anche il "capo del mondo" preferisce Dio al pc

Bill Gates (Infophoto) Bill Gates (Infophoto)

Perché, infatti, quando si comincia a parlare di Chi crea, Bill Gates si toglie il cappello e si mette sull'attenti. Cioè Bill Gates è come me. Anche lui arriva a Dio non con i suoi soldi, con la sua capacità manageriale ma ci arriva come me. Stupore, mistero, bellezza. È stupito, schiacciato, come me. Alla fine di fronte a Dio o si è piccoli, pure ricchi di 76.000.000.000 di dollari − ok provo a scriverlo, ma gli zeri sono giusti? − o si è a bocca aperta, o non si è. Con le cose a nove zeri a Dio non ci arrivi e se te lo dice uno che i nove zeri ce li ha, tanto di cappello.

Ma quello che più mi convince, poi, è la scelta della scuola dei figli. Non la scelta di una scuola  cattolica, ma che abbia scelto seguendo, ascoltando, quello che pensava la moglie. Non so se è massone − ma, poi, chi lo sa? − ma ascoltare la moglie per la scuola dei figli, è una roba cattolica. Come bere vino, cantare in coro, o costruire piazze. E io, sono contento.

 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
17/03/2014 - C'è un tempo anche per Bill. (claudia mazzola)

Parlare di Dio, lo sanno fare tutti ma crederci?

 
17/03/2014 - Bill Gates (Paola Baratta)

Mi pare un ottimo articolo. Soprattutto nella parte in cui don Mauro Leonardi riflette sul fatto che, benchè Gates sia uno degli uomini più realizzati e ricchi del pianeta, di fronte al mistero del creato, di fronte al mistero che innerva la Presenza di Dio coniugata con la libertà dell’Uomo si trovi disarmato e senza risposte. Cioè nella medesima condizione del pastore errante per l’asia di leopardiana memoria che si chiede: "E quando miro in cielo arder le stelle; Dico fra me pensando: A che tante facelle? Che fa l'aria infinita, e quel profondo Infinito Seren? che vuol dir questa Solitudine immensa? ed io che sono?" (Leopardi- Canto Notturno di un pastore errante per l'Asia) Domande universali, insondabili alle quali tutto il danaro, l'intelligenza e le capacità umane del mondo non sanno e non possono trovare risposta, aprendo il campo non solo all'esistenza di Dio, ma anche ad una relazione feconda tra il Creatore ed il Creato.

RISPOSTA:

Grazie Paola e Pierluigi. A Claudia dico che provo tutti i giorni a credere a Lui, e riesco a ripartire quando scopro quanto Lui crede a me …. :-) ML

 
17/03/2014 - Bill Gates (Pierluigi Assogna)

Bravo Mauro, mi piacciono le tue considerazioni

 
17/03/2014 - la massoneria (Claudio Baleani)

Quando penso a Bill Gates o a Steve Jobs non penso ai loro miliardi. Alla fine è gente che si deve svegliare la mattina per andare a fare qualche cosa come me. I soldi non sono sufficienti per avere un motivo per alzarsi e a ben vedere potrebbero trasformarsi nel contrario di ciò che promettono. Promettono libertà dal bisogno e possono essere una nuova schiavitù. Quanto alla massoneria, mi pare la tipica fobia cattolica. Mettiamo che Gates lo sia. E allora? Lo trasforma in un personaggio di cui bisogna diffidare? Peraltro io dubito che Gates lo sia. Io non ho mai sentito un massone, di quelli veri, parlare in pubblico o anche al bar della ipotesi Dio. La massoneria è ufficialmente teista, ma nelle discussioni interne è proibito parlare di religione e di politica e certamente non è argomento di dibattito pubblico. Peraltro la questione Dio nell'intervista è quasi trascurabile. Gates semplicemente afferma che tante cose sono state spiegate dalla scienza, ma che il limite della conoscenza si è spostato e che non è una fesseria ipotizzare un artefice.

RISPOSTA:

Sono d'accordo con te, Claudio. Grazie per aver dedicato il tuo tempo a leggere l'articolo. ML