BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINE VITA/ Napolitano: chiederò al Parlamento di affrontare la questione

Il capo dello Stato ha inviato un messaggio durante la conferenza stampa dell'associazione Luca Coscioni sul tema del fine vita, promettendo un suo intervento al parlamento

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Giorgio Napolitano come già in passato torna sulla questione del fine vita. Ha infatti mandato un messaggio personale al consigliere generale dell'associazione Luca Coscioni, Carlo Troilo, in cui assicura che chiederà al parlamento di occuparsi del tema. Il messaggio è stato inviato perché Troilo ha tenuto oggi una conferenza stampa in cui chiede che il parlamento dia il via a una indagine conoscitiva su come si muore in Italia e affinché si riprenda l'esame dei progetti di legge sul fine vita. Troilo ha anche annunciato uno sciopero della fame per fare pressione. Napolitano nel suo messaggio dice di sentirsi profondamente vicino al travaglio dei molti presenti per "le disperate vicende dei loro cari", facendo riferimento alla compagna di Mario Monicelli e a Luciana Castellina, compagna di Lucio Magri, che hanno come si sa posto fine alla loro vita con il suicidio o recandosi in Svizzera presso cliniche specializzate nel fine vita. "Il Parlamento non dovrebbe ignorare il problema delle scelte di fine vita ed eludere un sereno e approfondito confronto di idee su questa materia. Richiamerò su tale esigenza l'attenzione del Parlamento" ha detto ancora Napolitano.

© Riproduzione Riservata.