BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATRIMONIO/ Lo studio: minore violenza sulle donne dove ci si sposa

Pubblicazione:mercoledì 19 marzo 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Secondo uno studio a cura dell'Agenzia europea per i diritti matrimoniali nei paesi dove il matrimonio è ancora più o meno un istituto saldo, diminuiscono i casi di violenza sulle donne. L'indagine è stata fatta su un campione di 42mila donne fra i 18 e i 74 anni. In paesi dove l'istituto della famiglia è più in crisi, si assiste alle maggiori percentuali di violenza: in Danimarca ad esempio il 52% delle donne dichiara di aver subito abusi, mentre in Finlandia il tasso è del 47%. In Italia, dove si ritiene che l'istituto del matrimonio sia più saldo, il tasso scende al 27%. Uno studio eseguito nel 2013 dal National Centre for Biotechnology in Canada, ha rilevato che la categoria di donne ad aver subito maggiori e più numerose violenze sia quella delle donne non sposate. Anche il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti nel 2010 aveva raggiunto risultati simili: solo il 3,6% delle donne sposate risultava vittima di violenza.



© Riproduzione Riservata.