BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EMERGENZA GAS/ Video, Genova: guasto alla tubatura del metanodotto, stop all'acqua calda

Genova e diversi comuni limitrofi da ieri sera sono senza acqua calda, colpa di un guasto non ancora individuato alla tubatura del metanodotto, scatta l'ordinanza del comune

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

All'inizio si era parlato di una frana, ma le autorità smentiscono. Il fatto è che da ieri sera Genova e molte zone della sua provincia sono senza acqua calda per via di un guasto al metanodotto che porta il gas nel capoluogo ligure. Il tubo con la falla è stato individuato solo oggi nonostante l'allarme partito ieri: si trova nelle vicinanze di Serra Riccò in via Pellissa sulla strada per Orero. Alcuni tecnici sono in zona ma non si riesce a trovare il punto esatto in cui si è rotta la conduttura. Intanto come detto già ieri sera sono stati disattivati gli impianti di riscaldamento centralizzati e autonomi e anche gli impianti di produzione dell'acqua calda. Si tratta di un obbligo anche per ragioni di sicurezza, per cui è scattata una ordinanza comunale. Colpite ovviamente anche le attività commerciali che ne fanno uso come parrucchieri e barbieri. Al momento non si sa per quanto durerà il divieto, per informazioni è stato aperto un numero verde, 800177797. Oltre a Genova sono colpiti dall'ordinanza anche i seguenti comuni: Mele, Sant’Olcese, Ceranesi, Serra Riccò, Bogliasco, Pieve, Bargagli, Torriglia, Tribogna, Moconesi, Avegno, Cicagna, Favale di Malvaro, Uscio, Lorsica, Neirone. 

© Riproduzione Riservata.