BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA FRANCESCO/ Video, l'incontro con i familiari delle vittime di mafia

Pubblicazione:venerdì 21 marzo 2014 - Ultimo aggiornamento:venerdì 21 marzo 2014, 19.05

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Come annunciato il papa si è recato nella chiesa di San Gregorio VIII a Roma per incontrare i parenti delle vittime di mafia. Moltissimi i fedeli che lo hanno atteso, accogliendolo con un forte applauso. Lo ha salutato abbracciandolo don Ciotti, presidente della Fondazione Libera che ha organizzato l'incontro in occasione della 19esima giornata della memoria. I due sono entrati nella chiesa tenendosi per mano. Lo ha salutato con un discorso, nel quale ha detto che il pensiero era quello di incontrare un padre, invece hanno incontrato un fratello, fratello Francesco: "Le persone che sono qui hanno storie e riferimenti diversi, ma sono accomunate dal bisogno di verità e di giustizia: un bisogno che per molti è ancora vivo. Sono solo una rappresentanza dei familiari delle vittime delle mafie che sono tanti, tanti, tanti di più" ha detto. Un lungo elenco, quello delle vittime di mafia, ha aggiunto, in cui va inserito anche quello di ottanta bambini uccisi, l'ultimo dei quali il piccolo Domenico, ha ricordato. Ma per molti di loro, ha detto ancora il sacerdote, manca la verità, il 70% di questi parenti non conosce la verità sulla morte dei loro cari. Nonostante la Chiesa, ha aggiunto, talvolta non abbia mostrato attenzione alle vittime di mafia, ha ricordato "il grido profetico" di Giovanni Paolo II in Sicilia e l'invito di Benedetto XVI a Palermo a non cedere alla mafia. Presenti all'incontro anche i fratelli di don Pino Puglisi e di don Giuseppe Diana. Adesso parlerà il Santo Padre, il quale ha cominciato così il suo discorso: "Per favore cambiate vita, convertitevi, fermatevi di fare il male! Convertitevi o per voi ci sarà l'inferno".



© Riproduzione Riservata.