BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

IL CASO/ Papà e mamma morti in un incidente, lui nasce: il "miracolo" di Xiao Zhao

InfophotoInfophoto

I figli nella pancia sanno di essere figli e sono loro a voler nascere: non siamo ancora riusciti, direi per fortuna, a trovare la formula chimica magica che induca un travaglio istantaneo, che funzioni per tutti.

I figli sono già autonomi, hanno le loro competenze, chi più chi meno: chi più forte, che si spinge fuori, che respira e piange e strilla anche da solo, per quei minuti lunghissimi che i soccorritori hanno impiegato a vederlo, a abbracciarlo.

Xiao Zhao non è il solo bimbo del miracolo; ogni figlio che nasce è un miracolo, le circostanze in cui il fatto è successo sono straordinarie, ma non perché lui sia riuscito a "uscire da solo" dal grembo di sua madre; spesso noi sentiamo le notizie di bambini nati per strada, in auto con il papà, alla fermata del bus, in bagno... con una mamma spaventatissima che ha solo ubbidito alla forza del suo corpo, alla richiesta del suo bambino. Quello che è straordinario in Xiao è che lui ormai ha perso i genitori, l'abbraccio che ha ricevuto non è quello che gli sarebbe spettato, non lo avrà mai.

Il camionista investitore è stato arrestato, giustizia forse sarà fatta. Ma questo poco servirà  a Xiao; noi possiamo sperare che trovi una famiglia, che abbia magari dei parenti, fratelli o sorelle, non ci è dato di sapere molto oltre alla sensazionalità della notizia in sé.

Conosciamo il caso di un altro figlio, nato nella notte in una stalla, con la giovane madre spaventata e il padre Giuseppe ripudiato dai fratelli, lei in travaglio in groppa a un asino, lo scooter del passato. Si potrebbe dire: se la sono cavata.

Anche Xiao se l'è cavata, la sua vita è così evidentemente dono.

Vorrei che si restasse dentro questa certezza, mentre si contempla il suo faccino escoriato, astenendosi da banali commenti. Se davvero tutti noi fossimo pervasi da questa convinzione: "la vita è dono, sempre" si troverebbe la voglia e la ragione di fare molti cambiamenti, di costruire un futuro vero, umano. 

Si parla di valori, di ideali; ma basta questa ragione, questa consapevolezza, così reale e semplice. La vita è un dono: ripartiamo da qui. Xiao, grazie per esserci. E voi, genitori senza nome e senza vita, grazie per avercelo donato.

Tutto il resto ci sarà dato in più.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
24/03/2014 - Grazie a Dio per Xiao (claudia mazzola)

Vi rendete conto di quanto è incredibile la vita ed il mondo, a me fa sempre stupore anche la morte!