BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ACQUA CONTAMINATA/ Discarica di Pescara, la denuncia dell'Istituto superiore di Sanità

Depositati i risultati degli esami effettuati dall'istituto superiore di sanità sulle acque contaminate dalla discarica di rifiuti tossici in provincia di Pescara, ecco cosa risulta

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Sarebbe stata distribuita acqua contaminata a ben 700mila persone: è la denuncia fatta oggi dall'Istituto superiore di sanità in una documentazione. Si tratta delle acque contaminate per via di una discarica di rifiuti tossici in provincia di Pescara, un'area di 25 ettari scoperta già nel 2007. Acqua contaminata, si legge nella nota data all'avvocatura di stato, distribuita anche in ospedali e scuole. "La qualità dell'acqua è stata indiscutibilmente significativamente e persistentemente compromessa per effetto dello svolgersi di attività industriali di straordinario impatto ambientale in aree ad alto rischio per la falda acquifera e per le azioni incontrollate di svernamento" si legge nel documento. Si tratta del caso che vede in corso un processo per la discarica pescarese sequestrata nel 2007. Accusati i vertici dirigenziali di Montedison e Solvay, più di venti le persone indagate.

© Riproduzione Riservata.