BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PEDOFILIA/ Cei, le linee guida per i casi di abuso sessuale su minori

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

La Conferenza episcopale italiana ha reso note le linee guida per quanto riguarda il comportamento del clero in eventuali casi di abuso sessuale sui minori da parte di esponenti stessi del clero. Nel dettaglio, si legge che "il vescovo, non rivestendo la qualifica di pubblico ufficiale, non ha l'obbligo giuridico, salvo il dovere morale di contribuire al bene comune, di denunciare all'autorità giudiziaria". Viene quindi specificato come nel caso che un vescovo abbia notizia di possibili abusi sessuali nei confronti di minori ad opera di chierici della sua giurisdizione, "spetta al prudente discernimento del vescovo la scelta di informare o meno il chierico delle accuse e di adottare eventuali provvedimenti nei suoi confronti affinché si eviti il rischio che i fatti delittuosi ipotizzati si ripetano, ferma restando la presunzione di innocenza fino a prova contraria". Si raccomanda poi "una speciale cura" nel giudicare le vocazioni dei candidati al sacerdozio o alla vita consacrata: "una rigorosa attenzione allo scambio di informazioni, sui candidati al sacerdozio che si trasferiscono da un seminario all'altro".



© Riproduzione Riservata.