BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Il 6 marzo si celebra Santa Coletta Boylet

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Tra le novità più significative apportate da Nicolette c'è il ritorno alla povertà senza alcuna attenuante di sorta, un intenso cammino di preghiera sia solitaria che in comunità e uno spirito di abnegazione penitenziale volto al comune intento di tenere unita la Chiesa. Nel corso della sua missione rinnovatrice, la Santa conquista il consenso e l'ammirazione popolare per via del buon esempio che riusciva a portare sia all'interno che all'esterno del monastero. Tra coloro i quali hanno narrato le sue gesta, emergono caratteristiche e peculiarità che l'hanno condotta sulla via della santità. Nicolette viene ricordata come un'abile scrutatrice delle coscienze umane, le vengono attribuite profezie e miracoli tra cui addirittura alcune resurrezioni. La riforma portata a termine dalla Santa trova l'approvazione ufficiale nel 1434 ad opera del Ministro Generale Francescano, per poi essere ratificata nel 1458 da Papa Pio II. La sua vita giunge al termine nel 1447 a Gand, dove si spegne presso uno dei monasteri che lei stessa aveva rifondato. Circa tre secoli dopo, nel 1740, il papa Clemente XII, 246esimo vescovo di Roma, proclama la sua beatificazione che prelude alla canonizzazione avvenuta il 24 maggio del 1807 per opera di Papa Pio VII, massima autorità ecclesiastica fino al 1823.

© Riproduzione Riservata.