BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DA MOSCA/ Pezzi (vescovo): solo la pace della Pasqua può trasformare il mondo

Infophoto Infophoto

L'accadimento della Pasqua ci renda "cristofori", umili e certi portatori dell'annuncio che Cristo è risorto, attraverso la testimonianza dell'essere noi toccati e stupiti dal Suo tenero e misericordioso sguardo su di noi.

Così quando saluteremo il nostro fratello con il consueto saluto pasquale "Cristo è risorto!" noi porteremo in quello spazio di rapporto redento da Cristo il segno tangibile di una pace e di una bontà che si incontrano in Cristo risorto. E ugualmente rispondendo al saluto pasquale con le parole "Cristo è veramente risorto!" noi offriremo al nostro fratello la condivisione di quella pace e di quella bontà nei rapporti che sperimentiamo in Cristo risorto e presente tra noi.

© Riproduzione Riservata.