BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Il 22 aprile si celebra San Sotero, il dodicesimo Papa

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Proprio in quegli anni prendevano piede le teorie eretiche Montaniste, e il papa cercava a ogni costo di tenere unita la Chiesa di Roma, facendo fronte all'autorità repressiva dell'imperatore Marco Aurelio che non semplificava il compito già di per sé arduo. Papa Sotero ripristinò anche alcune funzioni che negli anni precedenti vennero proibite alle Diaconesse, ovvero le donne che si prendevano cura dei malati e dei poveri, svolgendo in aggiunta degli uffici liturgici. Diede loro la facoltà di poter toccare patena (piccolo piatto circolare) e calice, oltre a bruciare l'incenso in occasione delle cerimonie. Non vi sono prove storiche che testimoniano la sua morte in qualità di martire cristiano, e non si hanno notizie certe nemmeno sul luogo della sepoltura. Tradizioni discordanti affermano che le sue reliquie siano state deposte presso il cimitero di San Callisto a Roma, o sotterrate vicino alla Tomba di San Pietro, che attualmente si trova nelle Grotte Vaticane.

© Riproduzione Riservata.