BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 30 aprile si celebra San Giuseppe Benedetto Cottolengo

Pubblicazione:mercoledì 30 aprile 2014

(Infophoto) (Infophoto)

Il tutto avvenne a seguito di un episodio accaduto nel corso del 1827 a Torino quando avvertì un forte senso di impotenza nel vedere morire una giovane donna al sesto mese di gravidanza che venne in pratica rifiutata da diversi ospedali presenti sul territorio cittadino per paura che il suo caso potesse dar vita ad una vera e propria epidemia tra la popolazione della malattia di cui era affetta: tubercolosi. Nel giro di un anno riuscì con l’aiuto di alcune donne volenterose di dare il proprio aiuto alle persone malate rifiutate dai convenzionali ospedali cittadini, Giuseppe Benedetto Cottolengo fondò a Torino il Deposito dei poveri infermi del Corpus Domini. Tuttavia la gestione dell’opera non fu semplicissima in quanto il Governo del Regno della Sardegna, per paura di una epidemia del colera, ordinò che il Deposito venisse chiuso dopo soli tre anni dalla sua apertura. Questo però non scoraggio Giuseppe Benedetto e i tanti volontari che lo seguivano in questa importante opera a supporto dei malati, tant’è che nel 1832 con l’aiuto del dottor Lorenzo Granetti fondò a Borgo Dora la Piccola Casa della Divina Provvidenza che ancora oggi è attiva e che spesso viene chiamata il Cottolengo in onore dello stesso Giuseppe Benedetto. Quest’ultimo si spense il 30 aprile 1842 per essersi ammalato di tifo. Il processo di canonizzazione lo ha visto essere prima dichiarato beato nel 1917 da Papa Benedetto XV e quindi proclamato santo nel 1934 da Papa Pio XI.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.