BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DATA DI SCADENZA/ Cibi: l'Unione europea vuole abolirla, ma solo alcuni

I ministri dell'agricoltura dell'Unione europea si riuniscono oggi a Bruxelles per decidere se abolire la data di scadenza su alcuni cibi come pasta, riso, caffè, formaggi a pasta dura

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Abolire la data di durata minima per pasta, riso, sale e altri alimenti già considerati di lunga durata. L'Unione europea sta studiando se abolirla o meno. Il progetto fa parte di uno studio per combattere lo spreco di cibo. Se ne discuterà oggi a Bruxelles durante la riunione dei ministri dell'agricoltura. L'intenzione secondo quanto proposto dalla Germania è di abolire la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro”, per alimenti come tè, caffè, riso, pasta secca e formaggi a pasta dura. Spesso, dice il ministro dell'agricoltura tedesco, si getta via del cibo per incertezza sulla sua reale durata: secondo uno studio ogni cittadino tedesco getta via circa 82 chilogrammi di cibo. Questo perché la data di scadenza indica che il periodo commestibile è scaduto ma in realtà il cibo è ancora commestibile. L'Italia non ha alcuna posizione sull'argomento.

© Riproduzione Riservata.