BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 22 maggio si festeggia Santa Rita da Cascia

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Santa Rita da Cascia  Santa Rita da Cascia

Rimasta da sola, Rita decise di seguire quella strada che le era stata impedita dai propri genitori. Rita richiese per ben tre volte di entrare nel monastero di Santa Maria Maddalena presente sul territorio di Cascia, tuttavia senza ottenerne il permesso probabilmente in ragione del fatto che lei fosse una vedova e che soprattutto il marito fosse stato ucciso in circostanza poco chiare con possibile diritto di vendetta da parte dei familiari. Proprio questo aspetto consentì a Rita di essere accolta nel Monastero in quanto prima perdonò gli assassini e poi fece in mondo che tornasse la pace tra le famiglie coinvolte nella vicenda. Secondo la tradizione, l’ingresso in monastero di Santa Rita avvenne in volo con la Santa che fu supportata dai suoi tre Santi protettori (Sant’Agostino, San Giovanni Battista e San Nicola da Tolentino). La vita di Santa Rita nel Monastero fu spesa costantemente verso la preghiera. Si racconta che la Badessa del Monastero per mettere alla prova la fede e la vocazione di Rita, le diede il compito di prendersi cura di un vecchio albero che non dava frutti ormai da tempo. Rita riuscì nell’impresa e ancora oggi può essere ammirato per gli abbondanti frutti che offre ogni anno. Santa Rita da Cascia è morta il 22 maggio 1457 e anche in funzione dei tantissimi miracoli che le sono stati attribuiti fu beatificata nel 1627 e quindi canonizzata nel 1900 da Papa Leone XIII. I resti del corpo di Santa Rita da Cascia sono conservati a Cascia presso la Basilica di Santa Rita.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.