BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

ILVA/ Morti per amianto, condannati 28 ex dirigenti

Condannati ventotto ex dirigenti della fabbrica Ilva di Taranto, alcuni dei quali ex manager della proprietà Italsider, le accuse di morte per inquinamento

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Si è concluso il processo di primo grado per le morti causante dall'amianto e altri agenti cancerogeni prodotti dall'Ilva di Taranto, lo stabilimento da tempo sotto accusa per inquinamento. In tutto risultano condannati 28 ex dirigenti, alcuni dei quali ex manager di quando l'azienda era ancora di proprietà dell'Italsider, cioè pubblica. Tra questi Giovanbattista Spallanzani, che è stato condannato a nove anni e mezzo di carcere, il massimo, mentre le condanne minime sono di quattro anni. Otto anni e mezzo sono stati dati a Pietro Nardi e Giorgio Zappa, ex dg di Finmeccanica. Per l'accusa l'amianto era stato usato in modo massiccio in passato, ma sarebbe ancora presente, causando le morti accertate di quindici operai. E' stata inoltre decisa una provvisionale per l'Inail di 3,5 milioni e mezzo di euro.

© Riproduzione Riservata.