BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

STRAGE DI MOTTA VISCONTI/ Ha confessato il marito: ha ucciso la moglie e i due figli

E' stato il marito a uccidere la moglie e i due bambini piccoli figli della coppia. Carlo Lissi ha confessato: era inammorato di una collega. Ecco cosa ha detto

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Un epilogo temuto, ma che nessuno osava dire. Ha confessato il marito della donna uccisa insieme ai due figlioletti di 5 anni e di venti mesi il secondo. A compiere l'orribile strage è stato lui. Il movente è il più banalmente sciocco che si possa immaginare: amava, non corrisposto, una collega. Perché trucidare dunque la moglie e i due bambini? Forse un giorno lo spiegheranno gli psichiatri, adesso rimane un uomo che chiede di essere condannato al massimo della pena, come se potesse servire a qualcosa. La strage, in modo ancora più odioso, è stata compiuta prima di recarsi tranquillamente a vedere la partita di calcio dell'Italia lo scorso venerdì a casa di amici, che hanno testimoniato come Carlo Lissi, il triplice assassino, fosse tranquillo e si divertisse a incitare gli azzurri. Poi se n'è tornato a casa e qui ha finto tutto: ha chiamato lui stesso la polizia avvertendo della strage. Lunghi interrogatori durante il weekend poi l'ammissione. Una strage che ha scioccato il paese dei due: lei, Cristina Omes, conosciuta da tutti, si divideva tra il lavoro, la famiglia e l'impegno in parrocchia.

© Riproduzione Riservata.