BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STRAGE MOTTA VISCONTI/ Quale "ragione" può far tacere il grido di quella donna?

Infophoto Infophoto

La televisione, dare la colpa ai media fa sempre colpo: ma anche se non ne possiamo più di sanguinolente Gomorre e vampiri e angosciose apocalissi hollywoodiane, non basta un film o un talk ancora più cupo a creare emuli. Si ricorderanno i tòpoi letterari, i miti antichi. Ma erano storie così impossibili a dirsi che proprio per questo svolgevano una funzione catartica, inducendo lettori e spettatori a piangere, pensare, fuggire orripilati il male.

Siamo altrettanto capaci di non distrarci domani mattina e tener viva la domanda bruciante, dopo il tiggì di stasera? Dopo aver scartato le soluzioni più facili e consolatorie, sappiamo guardare in faccia la realtà e chi la intride di male, per addestrarci a combatterlo? Sia lieve la terra ai poveri corpi di quella famiglia che si credeva serena. Sia grande l’abbraccio del cielo per quelle anime sante. Non si spenga in quel carcere dove sarà recluso per sempre quel padre assassino, e dentro di noi, il grido della sua donna: perché mi fai questo? Giuda, perché?

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
17/06/2014 - La tragedia di motta visconti (piero gagliardo)

Anch'io sono piuttosto scosso dalla tragedia efferata di Motta Visconti… non riesco a capire come possa essere sconvolta la mente di un uomo che compie lucidamente un atto criminale dopo aver fatto l'amore con la propria donna… mi domando se quell'uomo sia mai stato educato da qualcuno a credere in qualcosa… e i bimbi… perché? Che colpa hanno?

 
17/06/2014 - Il grido a Dio per la loro salvezza (claudia mazzola)

Ogni volta che succede un fatto così, credo ancora di più all'esistenza di Gesù Cristo, perchè se non ci fosse Lui, non saprei a chi aggrapparmi per superare il dolore.

 
17/06/2014 - Male (Pierluigi Assogna)

Ogni volta che succede un fatto del genere penso che arrivo a capire chi non crede all'esistenza di Dio, ma mi sembra assurdo non credere all'esistenza di Satana

 
17/06/2014 - "Carlo, perché mi fai questo?" (Francesco Giuseppe Pianori)

E' il grido che equivale a "Pietro, mi ami tu?" Perché di fronte ad un tradimento così inspiegabile, ad una promessa di amore e di onore per tutta la vita, c'è solo la possibilità della misericordia. dell'amore più grande che recupera e rigenera tutto.