BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA FRANCESCO/ Omelia di Santa Marta: chi giudica gli altri è un imitatore del diavolo

Nell'omelia di oggi all'istituto Santa Marta Papa Francesco ha commentato il passo del vangelo dove si parla della pagliuzza e della trave nell'occhio, ecco cosa ha detto

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Nell'omelia di oggi presso l'istituto Santa Marta, Papa Francesco ha commentato il passaggio del vangelo in cui si parla della pagliuzza e della trave nell'occhio. Lo riporta come sempre Radio Vaticana. Nell'omelia Francesco si scaglia contro chi sparla degli altri, che è una forma di giudizio, ha detto. Giudicare è sbagliato, ha detto, perché vuol dire prendere il posto di un altro: "Ma non solo sbaglia, anche si confonde. È tanto ossessionato da quello che vuole giudicare, da quella persona - tanto, tanto ossessionato! - che quella pagliuzza non lo lascia dormire". Nel suo tentativo di togliere al prossimo la pagliuzza, ha aggiunto, non si accorge della trave che è nel suo occhio. In questo modo confonde la realtà, e chi giudica, ha detto diventa uno sconfitto che finisce male: la stessa misura sarà usata per giudicare lui. "Il giudice che sbaglia posto perché prende il posto di Dio scommette su una sconfitta. Quella di essere giudicato con la misura con la quale lui giudica". Chi giudica, ha concluso il Papa, diventa un imitatore del principe di questo mondo, il diavolo, che va dietro alle persone per accusarle davanti al Padre. Invece, ha concluso, il Signore ci dia la forza di imitare Gesù, intercessore, avvocato, difensore nostro e degli altri.

© Riproduzione Riservata.