BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Athena, 13 anni, e quel cancro che "diventa" un inno alla bellezza del mondo

Pubblicazione:sabato 7 giugno 2014 - Ultimo aggiornamento:sabato 7 giugno 2014, 8.34

Athena Orchard (Immagine d'archivio) Athena Orchard (Immagine d'archivio)

Athena davanti allo specchio non si è persa, non si è fatta risucchiare dal sibilo angoscioso del nulla. L'ha usato come un foglio di carta, come un tazebao, l'ha reso cosa, non metafora, oggetto quotidiano, non si è lasciata usare. Sapeva guardarsi dentro da sola, e trovare risposte non negli incantamenti, ma nell'affetto della sua grande famiglia, nella realtà che vedeva intorno a sé, perfino in quella maturità così precoce e improvvisa cui il male l'aveva costretta. 

Sapeva trovare il bene, e comunicarlo come un balsamo, per  addolcire il dolore della sua partenza. Non per sempre, rassicura i suoi cari. Vogliatevi bene, io sono stata amata, e questo è il mio premio. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.