BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISI/ Allarme Caritas: raddoppiato il numero dei poveri in Italia

Pubblicazione:venerdì 11 luglio 2014 - Ultimo aggiornamento:venerdì 11 luglio 2014, 12.24

(Infophoto) (Infophoto)

Dal 2007 a oggi è raddoppiato il numero dei poveri italiani: se 7 anni fa, ultimo anno di crescita del Pil, erano 2.4 milioni (pari al 4.1% della popolazione) gli ultimi dati disponibili – risalenti al 2012 – parlano di povertà assoluta per 4.8 milioni (8% del totale). A dare i preoccupanti dati è la Caritas attraverso il rapporto “Il bilancio della crisi”. L’allarme dunque è stato lanciato e quel che preoccupa, inoltre, è che la povertà si è diffusa a macchia d’olio anche in regioni dello Stivale considerate “poco vulnerabili” come “il centro-nord, le famiglie con due figli, i nuclei con capofamiglia di età inferiore a 35 anni, le famiglie con componenti occupati" che si aggiungono ad anziani, abitanti del sud e famiglie numerose. Quello che manca finora, come sottolinea la stessa Caritas è una concreta “misura nazionale contro la povertà assoluta”. L’organo pastorale della Cei ha dunque analizzato le politiche dei governi che hanno operato dal 2007 al 2013 parlando di “sforzo limitato” per quanto concerne la Social Card, mentre la politica economica del governo Letta "non ha aiutato le famiglie in povertà ma non ne ha neppure peggiorato le condizioni". E il bonus degli 80 euro di Matteo Renzi? “Ha avuto qualche effetto sulla povertà ma di portata assai ridotta". 



© Riproduzione Riservata.