BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Il 20 luglio si celebra la Beata Vergine Maria del Monte Carmelo

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

La figura chiave in questa narrazione è naturalmente quella di San Simone Stock, nato a Aylesford, intorno al 1165 e morto a Bordeaux il 16 maggio 1265. Le notizie su di lui sono abbastanza lacunose. Si sa in particolare che decise di entrare a far parte dei Carmelitani a seguito di un pellegrinaggio compiuto in Terra Santa, non prima di aver completato la sua fase di studi a Roma ed essere ordinato sacerdote. Quando era già arrivato alla veneranda età di ottantadue anni, nel 1247, fu prescelto in qualità di Priore dell'Ordine, il sesto in assoluto. In questo ruolo cercò di riformare la regola, in modo da trasformare i Carmelitani in un ordine mendicante, compito andato a buon fine quattro anni più tardi, quando papa Innocenzo IV non solo la approvò nella nuova formulazione, ma decise anche di accordare la particolare protezione della Santa Sede ad un Ordine che andava assumendo una sempre maggiore rilevanza all'interno della cristianità. Fu proprio San Simone Stock, inoltre, a comporre il “Flos Carmeli”, un inno che aveva il compito di celebrare la devozione per la Madonna del Carmelo. Non stupisce quindi che sia stato lui a ricevere il privilegio di una visione in cui la Madonna assicurava che tutti coloro che si fossero spenti con indosso lo scapolare dell'Ordine avrebbero avuto in dono divino la liberazione dal Purgatorio. Le celebrazioni del 16 luglio, vedono un lungo elenco di località, più o meno grandi concorrere all'evento, tra cui Arezzo, Bitonto, Borgosesia, Catania, Grottaglie, Lamezia Terme, Manfredonia, Messina, Monopoli, Nardò e molte altre lungo lo stivale.

© Riproduzione Riservata.