BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Ronaldo, quel bambino non nato e il tassello mancante del nostro desiderio

Pubblicazione:lunedì 21 luglio 2014

Cristiano Ronaldo (Infophoto) Cristiano Ronaldo (Infophoto)

E tutti i bambini non nati? Quotidianamente al Centro di Aiuto alla Vita Mangiagalli incontro donne pronte a rinunciare alla vita del proprio figlio come avrebbe voluto, forse, fare la madre di Ronaldo. Ogni tanto mi viene da pensare che tra questi potrebbe esserci chi, se lasciato nascere, sarebbe in grado di scoprire il modo definitivo per sconfiggere il cancro.

Quale il disegno e quale la libertà di mettere nell’arazzo un punto colorato o un punto col filo nero? Dopo vent’anni dal suo aborto, una signora mi ha telefonato per chiedermi dove fosse la tomba dei bambini abortiti. Voleva portarvi un fiore.

Ci si immagina di risolvere il destino della vita con un gesto chirurgico, ma il tutto non è così banale come vogliono farci credere. Purtroppo, capita che il dolore lasciato da questi momenti di debolezza e di fragilità sia paralizzante.

Questi piccoli bimbi invisibili, inascoltabili, impalpabili, non sono considerati semi pieni di energia vitale pronta a esplodere! Lasciano, però, un buco, un buco nella storia di tutti noi. Inventiamo cose di ogni tipo, sembriamo dotati di una fantasia sfrenata, ma ciò che non cade sotto i nostri sensi è considerato inesistente.

I nostri sensi! Sempre oggi, mi hanno raccontato della fotografia di una bimba, purtroppo vissuto solo poco tempo, che sta facendo letteralmente impazzire il mondo del web.

Questa piccina è sopravvissuta solo perché aiutata da numerosissime cannule. Sembra che i genitori abbiano chiesto, a coloro che rimaneggiano sapientemente le fotografie, di riprodurre le immagini di quel faccino, togliendo tutto ciò che di artificiale presentava.

Solo gli occhi sono quelli dati da madre natura e sono bellissimi. Bellissimi, come sarebbero potuti essere i milioni di occhi dei bimbi a cui abbiamo tolto volontariamente la vita.

Che povera umanità!



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
21/07/2014 - Il desiderio più bello? Desiderare che vivano (claudia mazzola)

Stamane al super una bimba indiana seduta nel carrello, minutissima, bellissima con due occhioni grandi neri. Credetemi mi sorrideva come non mai e sempre, sempre quando guardo un bambino non posso non pensare: e se fosse stato abortito?