BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 26 luglio si celebrano i santi Anna e Gioacchino

Pubblicazione:sabato 26 luglio 2014

(Infophoto) (Infophoto)

Dopo questo episodio, i vangeli apocrifi non fanno più cenno a Gioacchino, mentre Anna ricompare in alcuni scritti, in cui si afferma che rimase vedova e si risposò, mentre in altri non si fa menzione della sua vedovanza e si afferma che visse fino all'età di ottanta anni. La tradizione vuole che le spoglie di Sant'Anna furono poste in salvo dal centurione Longino, lo stesso che aveva scagliato la lancia contro il costato di Gesù crocifisso, e del corpo della madre di Maria non si seppe più nulla finché i crociati provenienti dalla Terra Santa non portarono il suo corpo ad Apt, una località della Provenza. Qui, le sante reliquie vennero suddivise e inviate a numerose comunità francesi, italiane e canadesi e, a Castelbuono, in Sicilia, venne consegnato il cranio. Ciò che rimane del corpo di Sant'Anna invece, riposa ancora oggi all'interno della cattedrale di Apt. I festeggiamenti in onore della santa che si tengono ancora oggi a Castelbuono sono grandiosi e le liturgie comprendono una novena e una solenne processione che vede le reliquie portate tra le vie del paese e quindi esposte sul balcone del Castello perché benedicano l'intera comunità.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.