BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

Diretta Recupero Costa Concordia / Streaming video, l'ultimo viaggio della nave è finito. Gabrielli: missione compiuta (27 luglio)

La Costa Concordia è arrivata a Genova. Il relitto della nave nufragata il 13 gennaio 2012 all’Isola del Giglio ha concluso il suo viaggio durato quattro giorni. La diretta delle operazioni 

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

L'operazione di recupero e trasferimento della Costa Concordia è conclusa. E' iniziato pochi minuti fa l'ormeggio al porto di Genova, dove gli addetti stanno provvedendo a colegare i cavi della nave alle diciotto bitte rinforzate della banchina. "Anche la scaramanzia e la cautela cui mi sono attenuto fino adesso, devono lasciare il passo alla constatazione che lo sforzo cominciato due anni fa ha avuto il suo giusto compimento", ha detto Franco Gabrielli, capo del dipartimento della Protezione civile nazionale. "Missione compiuta - ha aggiunto - non è più ora della scaramanzia". A Genova c'è anche Matteo Renzi, arrivato a bordo di una imbarcazione della Guardia Costiera. "Non festeggiamo, ma oggi va detto grazie", ha detto il premier. 

Dopo l’entrata nel porto di Genova, è tutto pronto per le operazioni finali. Sulla Costa Concordia non stanno lavorando più i rimorchiatori d’altura, ma l’intero compito è affidato ai piloti del porto di Genova che dovranno occuparsi dell’ormeggio e della messa in sicurezza: l’intera operazione dovrebbe avvenire verso le 14 e concludersi intorno alle 16. Lo ha fatto sapere il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli. Intanto a Genova è arrivato Matteo Renzi accompagnato dalla moglie e dai figli: il premier è stato accolto proprio da Gabrielli e adesso si sposterà al porto di Prà-Voltri per attendere l'attracco della Concordia. Insieme a lui saranno presenti anche il ministro della Difesa Roberta Pinotti e il governatore ligure Claudio Burlando. 

La Costa Concordia è entrata pochi minuti fa nel porto di Genova. Verso le 10.30 di stamattina, una volta raggiunta la costa ligure, è iniziata la cosiddetta manovra di evoluzione del relitto, una sorta di roteazione per permettere l'ingresso in porto. Poco prima delle 11 il Blizzard, il secondo rimorchiatore che ha trainato la Concordia dall’isola del Giglio, è stato sganciato mentre il rimorchiatore principale del porto di Genova si è agganciato a prua. A qual punto il relitto ha iniziato il proprio ingresso nel porto, avvenuto quasi interamente qualche minuto fa. 

Proseguono le operazioni a Genova per far entrare la Costa Concordia nel porto. I rimorchiatori portuali hanno agganciato da poco il relitto ed è iniziata la manovra di evoluzione attraverso cui portare la nave da 72.500 tonnellate verso l'imboccatura del porto. "Tutto va come previsto", ha detto il ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti. "Comunque i tempi non sono un problema, Concordia non è un treno che deve arrivare a una certa ora". Galletti ha anche fatto sapere che Matteo Renzi dovrebbe arrivare nel primo pomeriggio: "Ci tiene e credo sia giusto che il premier sia presente per condividere una operazione molto difficile anche per il mio ministero". 

La Costa Concordia è arrivata a Genova. Il relitto della nave nufragata il 13 gennaio 2012 all’Isola del Giglio ha concluso il suo viaggio durato quattro giorni e stamattina all’alba hanno preso il via le operazioni per il suo ingresso nel bacino del porto di Prà-Voltri con lo sgancio del primo dei due rimorchiatori oceanici che hanno effettuato il trasporto. Intanto, fa sapere la Protezione Civile, sono in avvicinamento i quattro rimorchiatori portuali che agganceranno la nave: a poppa, due da 70 tonnellate di tiro, a prua, invece, uno da 70 tonnellate e uno da 83. Oltre a questi, sono previsti altri quattro rimorchiatori ausiliari. Si sono già imbarcati sulla Concordia "i tre piloti, guidati dal Comandante Giovanni Lettich, Capo-pilota del porto di Genova, che affiancheranno il senior salvage master Nick Sloane nelle operazioni di ingresso nel porto fino all’attracco finale. Le attività avranno tempi lunghi e si prevede che siano completate nel primo pomeriggio". Intanto il vento ha fatto slittare l'ingresso della Concordia nel porto: "Le operazioni sono iniziate e in questo abbiamo un vento intorno ai 20 nodi. Stiamo verificando quanto possa intervenire sulle operazioni e potrebbe dare un piccolo ritardo nel programma", ha detto il capo della protezione civile Franco Gabrielli, anche lui presente a Genova. "La previsione del vento però è in calo - ha aggiunto - e ci auguriamo che rimanga quella finestra temporale fra le 14 e 16 per la messa in sicurezza della nave". Secondo il capitano di fregata Giovanni Calvelli, portavoce della Guardia Costiera di Genova, "è come spostare un tir con i freni tirati, servono molta potenza e prudenza. Il relitto è senza motori e soprattutto è frenato dai 30 cassoni che lo fanno galleggiare e che lo rendono poco manovrabile. Ecco perché saranno necessarie dalla 6 alle 8 ore per completare l'attracco". 

© Riproduzione Riservata.