BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SCIOPERO/ Oggi, le agitazioni sindacali in programma (30 luglio 2014, ore 17.30)

Gli scioperi di oggi, le agitazioni sindacali in programma (30 luglio 2014). Iniziamo il resoconto dando la notizia della protesta in atto dei lavoratori del Tpl di Pisa e provincia

(Infophoto)(Infophoto)

Il corpo della polizia municipale di Colle di Val d’Elsa (in provincia di Siena) è in agitazione secondo le direttive dei sindacati Fp-Cgil, Fp-Cisl, Diccap. La dimostrazione scattata il 27 luglio si concluderà il 3 agosto. È stato invece revocato lo sciopero indetto da Aitras, Trasportounito, Assiotrat, Assotrasport, Comitato Autonomo Autotrasportatori che si sarebbe dovuto tenere dal 28/7 al 3/8 e che avrebbe visto protagonisti gli autrasportatori. A Bolzano e provincia manifesta invece il personale di Poste Comunicazioni con astensioni dalle prestazioni straordinarie e aggiuntive (lo sciopero iniziato il 23 luglio si protrarrà fino al 21 agosto).

Il personale del Tribunale di Latina si astiene dal lavoro straordinario secondo quanto stabilito dal sindacato Cisal; si tratta di una dimostrazione iniziata il 18 luglio che si protrarrà fino al 14 agosto. Gli operatori delle Poste Italiane de L’Aquila e provincia incrociano le braccia dal 22 luglio (fino al 21 agosto) per quanto concerne le prestazioni straordinarie e aggiuntive: il sindacato Uilposte ha organizzato lo sciopero. E sempre in casa Poste Italiane si registra l’astensione del lavoro straordinario ad opera del personale del Settore recapito della regione Piemonte: l’agitazione voluta dai sindacati Slc-Cgil è partita il 22 luglio e terminerà il 21 agosto.

Il personale del Tribunale di Latina è in sciopero – con astensione dal lavoro straordinario – secondo quanto stabilito dal sindacato Cisal. Si tratta, per la precisione, di un’agitazione iniziata il 18 luglio che si protrarrà fino al 14 agosto. Torniamo a dar conto di due proteste su scala nazionale che interessano Telecom Italia: i sindacati Flmuniti-Cub ha organizzato una dimostrazione che coinvolge i settori Aoa e Asa, esclusa la Regione Lazio con la seguente modalità: 1 ora alla fine del turno e blocco straordinario. Anche in questo caso la manifestazione è su più giorni: dal 20 luglio al 13 agosto. Ecco, sempre in merito a Telecom Italia, lo sciopero voluto da Snater che prevede 90 minuti di stop a fine turno e il blocco straordinario (l’agitazione è scattata il 21 luglio e terminerà solo il 13 agosto).

Sciopero in atto – a partire dal 14 luglio (e con scadenza al 12 settembre) al San Raffaele SpA (Sanità privata) di Iglesias, in provincia di Cagliari. I sindacati Fp-Cgil, Fp-Cisl, Uiltucs-Ui hanno indetto un blocco straordinario ad esclusione del mese di agosto circa l’appalto Rsa Rosa del Marganai di Iglesias. A livello nazionale troviamo invece due agitazioni che vedono Telecom Italia protagonista: Cisal Comunicazione ha organizzato una dimostrazione (iniziata il 14 e con scadenza il 13 agosto) che prevede lo sciopero nelle ultime due ore del turno (più blocco straordinario) per gli operatori della divisione caring (il Lazio sciopera l'ultima ora del turno e blocco dello straordinario fino al 31/7). E come detto, sempre Telecom è protagonista con uno sciopero – organizzato sempre da Cisal Comunicazione – che coinvolge il personale Access, che incrocia nel braccia nelle ultime due ore del turno dal 14 luglio fino al 13 agosto (è sempre previsto il blocco straordinario).

Per quanto concerne proteste dei lavoratori che hanno luogo in data odierna diamo anzitutto notizia della dimostrazione del Trasporto pubblico locale di Pisa e provincia relativo all’azienda Ctt Nord; i lavoratori che aderiscono ai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Faisa-Cisal daranno vita a blocchi straordinari fino al 9 agosto (escluso i giorni di franchigia dal 28 luglio al 3 agosto); si tratta, per l’esattezza, di uno sciopero scattato il luglio. Gli operatori di Enel Distribuzione di La Spezia incroceranno le braccia nelle ultime due ore del turno: i sindacati Filctem-Cgil, Flaei-Cisl, Uiltec-Uil hanno indetto l’agitazione a partire dal 10 luglio (lo sciopero durerà fino al 9 agosto). Gli operatori del Call Center della Divisione Services del Lazio manifestano con un ora di uscita per ogni turno. Il sindacato Sneater ha organizzato la protesta a partire dal 13 luglio (domani sarà l’ultimo giorno).

© Riproduzione Riservata.