BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO/ Oggi, le agitazioni sindacali in programma (10 luglio 2014, ore 10.55)

Sono diverse le proteste dei lavoratori in programma nella giornata di oggi, giovedì 10 luglio. Revocate le dimostrazioni dei lavoratori di Telecom Italia e Tirreno Power

(Infophoto) (Infophoto)

SCIOPERO, LE AGITAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA OGGI GIOVEDI’ 10 LUGLIO 2014 – Sul fronte degli scioperi che hanno luogo in dato odierna, giovedì 10 luglio 2014, a La Spezia i lavoratori dell’Enel distribuzione incroceranno le braccia nelle ultime due ore del turno secondo quanto stabilito dalle organizzazioni sindacali Filctem-Cgil, Flaei-Cisl, Uiltec-Uil. A Verona invece la Huiman Word Soc. Coop (azienda che opera nel settore funerario) sciopererà per l’intera giornata. Protesta per tutto il giorno anche in provincia di Catania (Comuni del Catalino): si tratta dell’Aimeri Ambiente (igiene ambientale). 

SCIOPERO, LE AGITAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA OGGI MERCOLEDI’ 9 LUGLIO 2014 – Nella giornata di oggi sono stati revocati due scioperi. Procedendo con ordine, il primo riguardava il trasporto pubblico locale della Ctt Nord in provincia di Lucca (scattato il 16 giugno e con scadenza al 16 luglio); la modalità dell’agitazione è l’astensione dal lavoro straordinario. Il secondo, a livello nazionale, riguardava il settore delle telecomunicazioni (Telecom Italia). Il sindacato Snater è tornato sui suoi passi. 

SCIOPERO, LE AGITAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA OGGI MERCOLEDI’ 9 LUGLIO 2014 – Ricordiamo innanzitutto che lo sciopero in programma a Catani e provincia in tutte le filiai Unicredit, che avrebbe coinvolto il personale addetto alle pulizie, è stato revocato. Passando invece alle dimostrazioni in atto, a Rovigo i sindacati Fp-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Trasporti, Fiadel, Ugl hanno organizzato una protesta che coinvolge il personale dell’azienda Ecoazienda Srl: blocco degli straordinari dal 1 luglio a oggi. A livello nazionale ecco l’astensione dal lavoro straordinario per i dipendenti dalla Tirreno Power: le organizzazioni sindacali Filctem-Cgil, Flaei-Cisl, Uiltec, per tutto il mese di luglio (1-31 del mese) incroceranno le braccia secondo la modalità annunciata. Infine, nel settore delle telecomunicazioni ecco lo sciopero (voluto da Cisal-Comunicazione) per i dipendenti di Telecom Italia (Personale di Open Access di Roma e Lazio) che sciopereranno nelle ultime due ore del turno. La dimostrazione è iniziata il 28 giugno e si protrarrà fino al 28 di luglio.

SCIOPERO, LE AGITAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA OGGI MERCOLEDI’ 9 LUGLIO 2014 – I sindacati Uil e Fpl hanno organizzato nel comune di Cesano Boscone un’agitazione sindacale con modalità differita: 30 ore di sciopero dal 7 luglio al 18. La mobilitazione riguarda gli asili nido del Comune milanese (esclusi il 12 e 13 luglio). A Roma, invece, i sindacati Slc Cgil, Uilcom Uil, Ugl telecomunicazioni, Snater, Libersind ConFsal hanno messo in sommossa la Rai Way dal 7 al 20 luglio. Il trasporto pubblico locale della provincia di Pisa, con l’eccezione del giorni compresi tra il 28 luglio e il 3 agosto, vedrà blocchi straordinari del servizio secondo quanto voluto dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Faisa-Cisal. La mobilitazione è scattata il 5 luglio e si protrarrà fino al 9 agosto.

SCIOPERO, LE AGITAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA OGGI MERCOLEDI’ 9 LUGLIO 2014 – Sono diverse le proteste dei lavoratori in programma nella giornata di oggi, mercoledì 9 luglio. Iniziamo con quella che ha luogo, a Catania e provincia, in tutte le filiali Unicredit: il sindacato di categoria Ugl ha indetto uno sciopero per l’intera giornata di oggi che coinvolge il personale di pulizia. Risalendo lo stivale e fermandovi a Nocera Inferiore, qui gli avvocati si asterranno dalle udienze penali in comune accordo con la Camera Penale della cittadina campana, in provincia di Salerno: lo sciopero scatta oggi e si prolungherà fino a giovedì 17 luglio. A livello nazionale ecco invece lo sciopero, organizzato dal sindacato Cat, della Rail Traction Company SpA (trasporto merci). Per quanto concerne le modalità i lavoratori non garantiranno il servizio fino alle 21.00 di domani (la dimostrazione è scattata ieri alle 21.00).

© Riproduzione Riservata.