BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ Pietro, cosa c'entrano le beatitudini con la guerra?

Pubblicazione:lunedì 11 agosto 2014 - Ultimo aggiornamento:lunedì 11 agosto 2014, 8.14

Papa Francesco (Infophoto) Papa Francesco (Infophoto)

Ha perfino detto: "è ripresa la guerra, che miete vittime innocenti e non fa che peggiorare il conflitto". Non fa che peggiorare vuol dire: ho organizzato l'incontro di preghiera per la pace con Shimon Peres e Abu Mazen, e da allora le cose vanno male. Anzi di male in peggio. 

Ci vuole coraggio per dire una cosa così. Io avrei minimizzato. Io avrei fatto quello che guarda il bicchiere mezzo pieno. Lui no: il conflitto non fa che peggiorare e la pace è sempre più lontana. Ma per il mio Papa la gioia è quella della realtà, la gioia dei piedi sull'acqua e del vento che è tempesta e si affonda e se sei grande queste cose le sai, lo sai che la felicità è una cosa seria. Per questo è un grande Papa. Pietro ieri ha sentito di nuovo la tempesta e di nuovo la calma e ci ha detto buona domenica e buon pranzo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
11/08/2014 - Papa Francesco (D D)

Bellissimo articolo. Mi sembra sia un Papa che non si nasconde dietro a un dito e non ha paura di dire le cose che devono essere dette. In questo mi ricorda molto Papa Benedetto. Grazie don Mauro.

RISPOSTA:

Grazie! Penso che stare nella realtà vera sia qualcosa che accomuna tutti i santi. ML