BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANCONA/ Ecco chi è Luca Giustini, il padre che ha ucciso la figlia di 18 mesi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

foto: Infophoto  foto: Infophoto

PADRE ACCOLTELLA LA FIGLIA DI 18 MESI: SCAMPA AL LINCIAGGIO DEI PARENTI - Si chiama Luca Giustini l'uomo di 34 anni anni che ha ucciso la figlia di 18 mesi ad Ancona. Come si è detto, l'uomo, di professione ferroviere, avrebbe avuto un raptus dopo che la figlia non smetteva di piangere in culla e l'ha quindi accoltellata. L'uomo ha anche un'altra figlia di 4 anni e dopo l'omicidio ha telefonato alla moglie che si trovava al mare per dirle che era successo qualcosa di grave. Per i vicini di casa Luca Giustini era una persona normale che non aveva mai dato alcun segno di gravità, ma secondo altri l'uomo negli ultimi tempi era alquanto stressato.

PADRE ACCOLTELLA LA FIGLIA DI 18 MESI: SCAMPA AL LINCIAGGIO DEI PARENTI - Non è ancora chiaro dopo ore di interrogatorio il movente che ha spinto LG a uccidere la figlioletta,  anche se chi lo aveva visto ultimamente parla di un uomo stressato. Intanto la nonna della piccola è seduta sul porticato della casa, insieme a lei ci sono parenti e amici. La nonna piange senza sosta, mentre la moglie, Sara Bedini, starebbe ancora nella caserma dei carabinieri. Secondo alcune testimonianze, in casa – al momento dell’omicidio della piccola Alessia – si trovavano la mamma e la sorellina di quattro anni e mezzo. L’uomo è stato scortato dai carabinieri nella caserma di Ancona e, per evitare di essere linciato dai parenti, è dovuto passare dal garage.

PADRE ACCOLTELLA LA FIGLIA DI 18 MESI: MOVENTE SCONOSCIUTO - Ha ucciso la figlia di 18 mesi a coltellate davanti alla moglie e ai nonni. È accaduto a Collemarino, una frazione di Ancona poco dopo le 14:30 di oggi. La piccola sarebbe stata colpita da più coltellate al petto, di cui una, letale, al cuore. Quando sul posto è arrivata l'unità di soccorso del 118 non c'era più nulla da fare. L’uomo è stato portato in caserma dai carabinieri, che per ironia della sorte si trova apochi passi dalla sua abitazione, dove si trova in stato di fermo e dovrà rispondere di omicidio. L.G. 34 anni, sarebbe stato colto da un inspiegabile raptus che non ha lasciato alcuno scampo alla figlioletta Alessia, nello stupore e nell'orrore generale.

< br/>
© Riproduzione Riservata.