BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 17 agosto, si ricorda Beato Alberto da Chiatina

InfophotoInfophoto

Le grazie da lui concesse, secondo quanto si può leggere nei documenti dell'epoca, furono numerose: un sordo riacquistò l'udito dopo aver fatto visita al feretro, una bimba di otto anni venne liberata dal demonio e un altro bimbo venne guarito dalla sua infermità, scampando alla morte. Il corpo del Santo venne poi sepolto e le spoglie conservate nella chiesa sulla quale in seguito sorse la cattedrale; la testa, invece, fu conservata all'interno di un reliquiario. 

Con il passare dei decenni si perse il punto esatto in cui il corpo venne sepolto, ma nel 1618 questo fu ritrovato dentro l'altare situato nella chiesa del S. Chiodo. Il primo luglio del 1620 le reliquie del Beato Alberto e del S. Chiodo furono trasferite, con una funzione solenne, nella cattedrale di nuova costruzione e sistemate dentro appositi tabernacoli. Dopo qualche tempo la salma venne nuovamente spostata nella Sacrestia Capitolare, per poi trovare finalmente sistemazione nella cappella di S. Alberto nel 1890: il corpo è custodito all'interno di un'urna, dove è stato prima ricomposto e poi vestito con abiti sacerdotali.

© Riproduzione Riservata.