BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CRISTIANI PERSEGUITATI/ La Cei: Europa indifferente, una giornata di preghiera il prossimo 15 agosto

Il prossimo 15 agosto festa di Maria la Conferenza episcopale italiana organizza una gironata di preghiera per i cristiani perseguitati in particolare quelli di Iraq e Nigeria

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Con un comunicato dai toni decisi, la Conferenza episcopale italiana annuncia una giornata di preghiera per il prossimo 15 agosto dedicata ai cristiani perseguitati. In particolare, si legge, per i battezzati di Iraq e Nigeria che "vivono un autentico Calvario". L'Europa, si legge ancora nel comunicato, è distratta e indifferente, cieca e muta davanti alle persecuzioni di centinaia di migliaia di cristiani: "L'Occidente non può continuare a volgere lo sguardo altrove". Il comunicato menziona il prossimo viaggio del papa in Corea del sud come una occasione per avvicinarsi a una Chiesa giovane anch'essa attraversata da una grave persecuzione, quando circa 10mila fedeli furono uccisi. Tornando a parlare dei cristiani di Iraq e Nigeria, si dice di un martirio dove i battezzati sono "marchiati per la loro fede e fatti oggetto di continui attacchi da parte di terroristi": "scacciati dalle loro case ed esposti a minacce, vessazioni e violenze, conoscono l'umiliazione gratuita dell'emarginazione e dell'esilio fino all'uccisione. Le loro chiese sono profanate: antiche reliquie, come anche statue della Madonna e dei Santi, vengono distrutte da un integralismo che, in definitiva, nulla ha di autenticamente religioso". 

© Riproduzione Riservata.