BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ORSO IN FUGA/ Il Movimento 5 stelle difenda la "ricercata" Daniza

Un orso è in fuga e nessuno riesce a fermarlo. Si tratta, per la precisione, di una mamma orsa, Daniza. L’animale continua a sventare i tentativi di catture da parte di un team specializzato

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Tra coloro che in questi giorni si sono schierati a sostegno della fuga della mamma orsa Daniza anche il Movimento 5 stelle; sul blog di Beppe Grillo è stato pubblicato l’intervento del consigliere del Trentino Alto Adige Filippo Degasperi, che scrive: "La reazione isterica con cui la Giunta provinciale ha risposto al tentativo dell'orsa Daniza di proteggere la propria cucciolata dimostra l'impreparazione e il dilettantismo diffusi negli assessorati trentini. L'orsa non ha avuto nessuna reazione anomala nonostante l'opinione di qualche ex veterinario: nel materiale informativo è scritto chiaramente di tenersi alla larga dalle cucciolate.L'orsa è munita di radiocollare: dato che risultava potenzialmente pericolosa perchè insieme ai suoi cuccioli come mai nessuno la controllava?”. E ancora: “Alla vittima va ovviamente tutta la solidarietà e gli auguri di pronta guarigione del Movimeno 5 Stelle. Ma non è assumendo scelte sulla base delle ansie e delle paure che si affrontano i problemi se la volontà è quella di risolverli. L'orsa ha reagito in maniera assolutamemte scontata e naturale di fronte a quello che ha percepito come una minaccia per i piccoli. Il M5s chiede il ritiro immediato dell'ordinanza e l'interruzione delle operazioni in corso”.

Un orso è in fuga e nessuno riesce a fermarlo. Si tratta, per la precisione, di una mamma orsa, Daniza. L’animale continua a sventare i tentativi di catture da parte di un team specializzato: l’ultima trappola escogitata prevedeva un’esca, miele e carne, ma l’orsa è stata più furba dell’uomo. Daniza è fornita di un radio collare, ma si sposta senza interruzione e a gran velocità, cosa che rende alquanto ardua la cattura; lo stesso Dipartimento del Corpo Forestale di Trento dice: “Sappiamo benissimo dov’è: il problema non è trovarla, ma catturarla”. Giampaolo Pedrotti, capo ufficio stampa della Provincia di Trento, afferma che quand’ l’animale sarà catturato verrà internato a Caseteller; niente sopressione quindi, a meno “che non si renda tanto pericolosa da indurre alla decisione più drastica”. Per quanto concerne invece i due cuccioli di Daniza, questi continueranno a essere liberi: “Hanno circa 8 mesi e sono grandi abbastanza da poter essere autosufficienti; d'altronde, tra breve la stessa madre provvederebbe ad allontanarli o verrebbero cacciati dal maschio, al momento del calore". Nel frattempo l’Italia tifa per mamma orsa: su Twitter è partito l’hashtag #IoStoConDaniza, mentre su Facebookè nato il gruppo "Salviamo l'orsa Daniza": in migliaia stanno partecipando alle iniziative – e al sostegno – dei due social.

© Riproduzione Riservata.