BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RICHARD DAWKINS/ Bambini down: il filosofo ateo si scusa

Pubblicazione:venerdì 22 agosto 2014 - Ultimo aggiornamento:venerdì 22 agosto 2014, 17.55

Richard Dawkins Richard Dawkins

Dopo le polemiche suscitate dalle sue dichiarazioni su twitter ("Immorale far nascere un bambino down, bisogna abortirli"), Richard Dawkins, filosofo noto per le sue prese di posizione anti religiose e ateiste, cerca di rimediare a quanto detto. Sul suo sito ufficiale ha scritto una lunga spiegazione delle sue parole, giustificando il fatto che su twitter non ci si può dilungare e dicendo che non voleva offendere nessuno. Soltanto - ha spiegato - voleva esporre quello che è valido secondo il suo punto di vista: nella vita bisogna cercare di eliminare ogni forma di infelicità, dunque sarebbe meglio abortire un bambino down per evitargli di essere infelice. Dawkins ha aggiunto che quelle sue parole erano rivolte unicamente alla donna che su twitter gli aveva chiesto cosa avrebbe fatto lui in caso di figli down e quindi non erano una sorta di "dichiarazione generale". "Ovviamente la scelta è tua. La mia personale scelta sarebbe di abortire un feto down e, presumendo che tu voglia un bambino, tentare di nuovo. Potendo scegliere liberamente tra l'abortire subito o far venire al mondo, deliberatamente, un bambino down, credo che abortire sarebbe una scelta morale e sensibile", ha detto, rivolgendosi nuovamente alla donna in questione. 



© Riproduzione Riservata.