BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DOGGY BAG/ La crisi spinge a portarsi a casa gli avanzi del ristorante

Pubblicazione:sabato 23 agosto 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Non è certo una novità, anche se poco diffusa in Italia mentre assai di moda in molti paesi stranieri ad esempio gli Stati Uniti. Ma la crisi la sta facendo diventare consueta anche qui da noi. E' il cosiddetto "doggy bag" il sacchetto in cui si mettono tutti i cibi che ordinati al ristorante non riusciamo a consumare. E allora invece di lasciarli nel piatto e farli buttare via, si portano a casa. Secondo un sondaggio di Coldiretti lo fa il 10% degli italiani in modo regolare, il 23% saltuariamente e il 24% non lo fa perché si vergogna. Il 18% degli italiani poi non è interessato per nulla alla cosa mentre il 25% quando va al ristorante non avanza proprio nulla nel piatto. Secondo Coldiretti queste cifre indicano comunque che gli italiani stanno imparando un maggior senso di responsabilità nei confronti del cibo, motivato dalla crisi che tutti viviamo. In Italia, dice sempre la Coldiretti, ogni cittadino nel corso dell'anno butta ben 76 chili di cibo nella spazzatura. 



© Riproduzione Riservata.